Il galateo dei regali di Natale

Lo so, questo Natale sarà particolare, nessuno però vuole privarlo della sua magia. L’emozione di aprire un regalo o di far felice una persona non può mancare, ma cosa dice il galateo sui regali di Natale. Scopriamolo insieme.

Non ti spaventare, ci sono poche regole da seguire, sono soprattutto utili per non mettere in imbarazzo l’altro e per evitare una X sopra il tuo nome per i prossimi 10 Natali che verranno.

Partiamo subito con la prima regola di galateo dei regali di Natale:

1- Il regalo va accompagnato da un biglietto.

È un’ usanza che abbiamo perso, quella di scrivere un pensiero, eppure le parole che scriverai saranno ricordate forse più del regalo stesso.

Cosa scrivere sul biglietto?

Cerca di non googlare frasi trite e ritrite, a volte basta un po’ di concentrazione perché le parole escano come acqua da una fonte di montagna. Un “grazie di starmi accanto, di sostenermi nei momenti di difficoltà, di essere mia amica!” è un messaggio che riempie il cuore, vero?

2- il regalo si apre subito dopo aver letto il biglietto.

Il galateo dei regali di Natale, ma vale anche per i compleanni, vuole che il regalo si apra subito, appena ricevuto, almeno nella cultura occidentale. Prima però non dimenticarti di leggere il biglietto. Ringrazierai di cuore e poi con eleganza aprirai il tuo regalo.

Cosa fare se il regalo non ti piace?

Se ricevi un regalo che non ti piace, ringrazia sempre e comunque. Ricorda che la persona ha pensato a te, poco importa se ha sbagliato. Quelli che fanno le facce strane, che hanno il coraggio di dire: “Scusa ma cos’è sta roba?”, pensando di fare i simpaticoni, otterranno solo un disappunto come risposta e scatta di default la X sopra il tuo nome.

Le buone maniere e il galateo vogliono che l’altro sia accolto, forse non lo sai quante volte hai sbagliato tu e nessuno te lo ha mai detto

3- Cosa regalare e cosa no.

Che il 25 dicembre sia Natale lo sappiamo anche il 25 marzo. Durante l’anno le persone parlano e si fanno sfuggire un desiderio, una passione, un sogno da realizzare. Non dovrai fare altro che prendere nota e aggiornare la tua lista mese dopo mese. Eh lo so, sembra un lavoro, ma se la prendi con spirito ti divertirai.

Non si regalano profumi, biancheria per la casa, biancheria intima, oggetti costosissimi, creme antirughe o pacchetti emozionali impossibili da realizzare.

Perché?

È semplice, sono troppo personali e potrebbero davvero offendere, non piacere o finire sul cesto delle cose da riciclare.

Sì a libri (c’è un intero capitolo di galateo sui libri), manicaretti fatti in casa, prodotti del tuo territorio, abbonamenti a riviste, biglietti per il teatro, una cena emozionale in un ristorante.

Vanno di moda le giftlist, liste regali che una persona, di solito molto intima, fa per agevolare amici e parenti. Non è sbagliato se sei di famiglia, ricorda di accompagnare a quel regalo uno più piccolo che sarà la sorpresa da aprire, un effetto wow a Natale ci vuole.

Stai pensando alla suocera e non sai cosa regalarle? Fai come Kate.

Il primo Natale di Kate Middleton a Palazzo Reale è stato un banco di prova. Cosa regalare alla Regina Elisabetta, la suocera? Kate ha preparato una marmellata fatta con le sue mani e la Regina Elisabetta ha così apprezzato che il giorno di Natale l’ha fatta portare sulla tavola imbandita al momento dei dolci.

E se lo ha apprezzato lei…

M.

Rispondi

You May Also Like