Rottweiler… un amico che tutti dovrebbero avere

Chi ti dice che il rottweiler è un cane pericoloso è perché non lo ha mai avuto e se lo ha avuto, non gli ha dato amore! Ti racconto la mia esperienza…

Cos’è per te un cane? Per me è famiglia 

Mia mamma mi raccontava che appena nata il nostro cane dell’epoca faceva la guardia alla mia culla e io sono cresciuta così, un po’ Mowgli del libro della giungla, un po’ Carrie Bradshow di Sex & the City, che strano mix a pensarci!

Ricordo tutti gli amici pelosi che sono passati da casa, molti erano dei trovatelli salvati dalla strada, altri erano di razza. Collie, pastore tedesco, cani da caccia, incroci di pastori vari, yorkshire ma uno solo mi ha rubato il cuore più di tutti:

il Rottweiler!!!

Proprio lui, quel gigante temutissimo che in molti definiscono pericoloso, quello con la mandibola d’acciaio e la testa massiccia, che se ti morde è capace di stritolarti un braccio in pochi secondi, quello che ogni tanto impazzisce e aggredisce il padrone.

Ebbene si, in giro purtroppo sono queste le notizie che circolano su questa razza ma io posso assicurarti che non è affatto cosi. Il rottweiler è il migliore amico che tu possa avere, un fedele compagno che non si rivolterà mai contro di te, se ti ama e si fida veramente, lui per te si farà ammazzare.

Chi è il rottweiler? Il mio migliore amico e non ti permetto di offenderlo.

Sono passati più di dieci anni dal primo incontro con questa razza, quel cucciolo scatenato che rosicchiava i mobili, mi faceva paura ma era un regalo di un amico e io non sapevo come comportarmi. Pensavo di doverlo portare a fare chissà che addestramento particolare, che un giorno o l’altro mi si sarebbe rivoltato contro e che non sarei mai potuta stare tranquilla al suo fianco. Se penso oggi a quelle insensate paure, mi viene da ridere. Quel cucciolo vivace è stata la mia migliore amica, fedele, dolcissima, equilibrata e con un’empatia che nemmeno i veri amici riuscivano ad avere. Sono passati diversi anni ormai e la mia casa si è riempita di rottweiler e ho capito che non esiste razza alla sua altezza. Vuoi sapere perché? 

È equilibrato, dolce, protettivo, empatico all’ennesima potenza, se sei triste lo sente e corre a coccolarti, quando sei allegro gioca ed ha una particolarissima capacità di sentire anche l’ironia… eh si, capisce quando gioco, quando lo minaccio e sto scherzando e percepisce anche le mie emozioni. Se qualcuno si avvicina a me e non è una persona che sopporto, lo intuisce immediatamente e diventa nervoso e va sulla difensiva. 

E allora come mai tutti questi rottweiler che azzannano i padroni? Come mai ai tg è sempre lui lo spietato carnefice?

Perché purtroppo la maggior parte delle persone prende il rottweiler convinto di avere un cane da guardia, lo prendono e lo lasciano da solo in giardino, magari legato o chiuso in un box. Altri sono convinti che avere il cane ‘’pericoloso’’ li faccia sentire più fighi e potenti e allora fomentano spesso e volentieri i suoi comportamenti ‘’dominanti’’ e così ne perdono il controllo. Errore gravissimo! 

Lui ha bisogno del contatto costante con il padrone, di affetto smisurato, ha bisogno di stare dentro casa ed essendo un cane da lavoro, non da guardia(anche se nella storia è stato allevato per questo), perché ha un’intelligenza superiore, ha bisogno di stare impegnato diverse ore al giorno. Deve giocare costantemente, passeggiare, passare del tempo con il padrone che venera come un dio e non aspetta altro che ricevere un suo comando e fare qualcosa.

Ah si, ne ho fatti nascere una quindicina

È un cane impegnativo… ma tutti i migliori lo sono, non trovi?

Come educarlo? Con il gioco e la dolcezza, sempre! Con il polso fermo e mai mai mai con la violenza, perché se non si fida di te, avrai un guerriero spaventato pronto a difendersi da te, ma se saprai conquistarti la sua fiducia, avrai il migliore amico in assoluto che si possa immaginare e non saprai più vivere senza.

Questa è solo una piccola introduzione, se vuoi sapere altro continua a seguirmi e ti racconterò di più.

Un abbraccio bohemiano a voi e ai vostri amici a quattro zampe

M.

Rispondi

You May Also Like